| Movimento per la Vita - Torino |
Pagina Precedente
Gadget

 RU-486
Lucio Romano et al.

Editore, Edizioni Art
2008

La novità contenuta in questo volume è la dimostrazione che si sta dando vita ad un'inversione di tendenza: dall'aborto alla contraccezione. È il caso della RU486 che, messa a punto per impedire la prosecuzione della gravidanza dopo l'annidamento, viene da tempo sperimentata anche come contraccet­tivo di emergenza. Per chi legge questo libro si apre, invece, la possibilità di condividere una riflessione con gli Autori che - provenienti da ambiti discipli­nari diversi - hanno analizzato gli aspetti scientifici, etico-deontologici e giu­ridici di un nuovo e triste capitolo: «l'aborto che si fa contraccezione».

Lucio Romano Laureato in Medicina e Chirurgia. Specializzato in Ginecologia e Ostetricia, ed in Fisiopatologia della Ripro­duzione Umana ed Educazione Demografica. Dirigente ginecologo Dipartimento Scienze Ostetrico Gineco-logiche, Uroìogiche e Medicina della Riproduzione dell'Università di Napoli "Federico II". Perfezionamento, Master e dottorato di ricerca in Bioetica. Docente di Bioetica all'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e presso i Corsi di Laurea dell'Università Cattolica del Sacro Cuore (A.O. San Carlo di Potenza). Docente invitato presso altri centri universitari, corsi e Master in Bioetica. Socio della Società Italiana per la Bioetica e i Comitati Etici (SIBCE). Vicepresidente "Movimento per la Vita Italiano". Componente Consiglio Esecu­tivo "Associazione Scienza & Vita". Autore di numerosi articoli, in ambito ostetrico-ginecologico e bioetico, pubblicati su riviste specializzate.

Maria Luisa Di Pietro Laureata in Medicina e Chirurgia e specializzata in Endocrinologia e Medicina legale e delle Assicurazioni. Professore associato di Bioetica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Professore incaricato di Bioetica e famiglia al "Pontifìcio Istituto Giovanni Paolo II". Professore straordinario di Etica della vita e della salute all'Istituto Internazionale di Teologia Pastorale Sanitaria "Cammillianum". Membro del Comitato Nazionale per la Bioetìca. Membro della PontificiaAcademia Pro Vita. Presidente del Comitato etico dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. Co-presidente dell'Associazione Scienza e Vita. Autrice di numerose pubblicazioni sui temi di bioetica. Tra le più recenti pubblicazioni: Casini C, Casini M, Di Pietro ML, Testamento biologico. Quale autodeterminazione?, Firenze: SEF, 2007; Noriega J, Di Pietro ML, Fecondità nell'infertilità, Città del Vaticano: PUL, 2007; Di Pietro ML, Sexualidad y procreadón fiumana, Buenos Aires: Educa, 2005; Di Pietro ML, et al., Obiezione di coscienza in sanità. Nuove problematiche per l'etica e il diritto, Siena: Cantagalli, 2005.

Maurizio P. Faggioni, ofmFrate Minore. Laureato in Medicina e Chirurgia e spedalizzato in Endocrinologia. Dottore in Teologia Morale. Professore ordinario di Bioetica presso l'Accademia Alfonsiana, Roma, e docente invitato presso altri centri universitari. Consultore delia Congregazione per la Dottrina della Fede e della Congregazione per le Cause dei Santi. Membro della Pontificia Academia prò Vita. Membro del Comitato Etico dell'Ospedale Bambino Gesù, Roma. Numerose pubblicazioni su temi di bioetica. In particolare: La vita nelle nostre mani. Manuale di bioetica cattolica, Torino: Camilliane, 2004 (ristampa 2006).

Marina Casini Ricercatrice di bioetica presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Nella sua attività didattica e di ricerca si occupa della dimensione giuridico-legislativa della bioetica e dei profili bioetici della deontologia professionale in ambito sanitario. È autrice e co-autrice di numerose pubbli­cazioni in tema di biodiritto.


 

Documentazione scaricabile: copertina (file jpeg)